Servizi software di gestione Immobiliare

Cei Immobili è il nuovo software per la gestione immobiliare che la CEI rende disponibile alle Diocesi Italiane.

Il progetto coordinato e promosso dall’Economato  CEI, dall’Ufficio  Beni Culturali e dal SICEI, evolve e supera il  precedente modulo SIDI Beni Immobili parzialmente  utilizzato per la gestione dell’asset, al momento dell’adozione del nuovo sistema, da circa 60 diocesi.

Nella prima fase è stata implementata la gestione dell’asset specifico degli enti ecclesiastici

Sono già disponibili anche i seguenti modelli di facility:

  • Realizzazione e monitoraggio del Piano di Manutenzione per le chiese di nuova edificazione
  • Fascicolo del Fabbricato con la raccolta, il monitoraggio e della pianificazione della manutenzione per gli immobili parrocchiali secondo uno standard manutentivo legato all’impiantistica.

Il software Cei Immobili si integra all’interno del software SIDI Sistema Informativo Diocesano di cui rappresenta un modulo funzionale evoluto condividendo in un progetto di ERP:

 

  • L’anagrafica istituzionale degli enti a cui è ricondotto il patrimonio immobiliare
  • Il riversamento dei contratti e degli impegni generati con CEI Immobilli nel modulo SIDi Contabilità

 

Moduli funzionali di Cei Immobili

Cei Immobili si compone attualmente dei seguenti moduli funzionali:

  1. Asset: verticalizzazione Enti Ecclesiastici
  2. Facility chiese: Piano di Manutenzione nuovi edifici di culto
  3. Fascicolo Fabbricato: monitoraggio stato e pianificazione manutenzione immobili parrocchiale
  4. Cartografia 1: cartografia tematica con geolocalizzazione per punti
  5. Cartografia 2(opzionale): cartografia gestita con fogli e layout catastali

 

PRINCIPALI FUNZIONALITÀ DI CEI Immobili

CEI Immobili con i moduli attualmente realizzati consente fra l’altro:

  • La definizione degli immobili in coerenza con una classificazione(tipologia/qualifica) univoca per tutti gli enti ecclesiastici;
  • L’individuazione e la gestione dell’immobile bilateralmente a partire dal dato alfa numerico, dal punto geolocalizzato ovvero dalla particella catastale;
  • Creazione e modifica della struttura nel complesso immobiliare;
  • Gestione del dato catastale, della proprietà e dei titoli ad esso collegati;
  • Individuazione degli  usi  e  delle  disponibilità  dell’immobile  rappresentati  anche tematicamente;
  • Gestione dei contratti;
  • Gestione dei documenti(dati e files) classificati per classe e tipologie;
  • Monitoraggio documentale di tutto il patrimonio immobiliare;
  • Gestione delle caratteristiche specifiche individuate per l’immobile;
  • Gestione delle caratteristiche dimensionali e di valori dell’immobile;
  • Anagrafica dei  referenti  immobili  (per  la  gestione,  la  manutenzione,  figure professionali etc);
  • Creazione piano di manutenzione assistito per le chiese;
  • Monitoraggio Fascicolo del Fabbricato e manutenzione immobili parrocchiali;
  • Pianificazione degli interventi e calendarizzazione delle attività;
  • Funzioni di notes e comunication su immobili.